Grande solidarietà per il piccolo Alex, kit quasi esauriti e c’è ancora gente in fila

102

Napoli. Grande risposta di solidarietà dei napoletani all’appello dei genitori del piccolo Alex, il bimbo che ha urgente bisogno di un trapianto di midollo a causa di una rara malattia genetica. Dopo appena tre ore, infatti, sono stati già utilizzati 700 tamponi su una fornitura complessiva di 1150. E in piazza la coda di persone è ancora lunga.

 

Da qui l’appello di Michele Franco, presidente Admo Campania, ad Avis, Croce Rossa, Vidas. ”Vi chiediamo – ha detto Franco – di mandarci delle automoteche per fare i prelievi del sangue in assenza di altri kit salivali. Noi siamo qui, ma soprattutto sono qui tantissimi giovani che sono accorsi per Alex”. Possono effettuare il tampone soltanto persone di età compresa tra i 18 e i 36 anni non compiuti. I kit fino ad ora utilizzati a Napoli sono stati forniti proprio da Admo. ”Con le nostre risorse economiche – ha sottolineato Franco – abbiamo acquistato il maggior numero di kit possibile”. Una boccata d’ossigeno giunge ora dai 1500 kit inviati da ditte private, mentre si resta in attesa della fornitura annunciata ieri dal ministro della Salute, Giulia Grillo. Nuovi kit sono assolutamente necessari viste anche le successive tappe della mobilitazione in favore di Alex.

 

Sono già previsti infatti punti di raccolta domani a Caserta, lunedì alla facoltà di Agraria a Portici, martedì di nuovo a Napoli alla sede universitaria di Monte Sant’Angelo e sabato ad Avellino. In stand by – a quanto riportato – gli appuntamenti a Benevento, Salerno e Sala Consilina proprio a causa della carenza di kit salivali.